Logo mensa dei Poveri di Salerno

Come aiutare la Mensa

Per garantire la sopravvivenza della Mensa dei Poveri e consentire, se possibile, anche un miglioramento del servizio fornito, occorre un supporto economico stabile e duraturo. Ciò può essere realizzato con l’aiuto generoso di ogni persona di buon cuore, di qualunque città d’Italia, che potrebbe aiutare la Mensa in una o più delle seguenti forme.

  • Contribuire economicamente senza partecipare alla vita dell’Associazione. In tal caso potrà scegliere di:
    • Diventare “Benefattore”, versando almeno 100 E all’anno (anche divisi in 2 rate) e ricevendo la relativa tessera.
    • Diventare “Sostenitore”, versando almeno 50 E all’anno (anche divisi in 2 rate) e ricevendo la relativa tessera.
    • Versare una offerta libera (in tal caso non si riceverà alcun tipo di tessera).

    In tutti questi casi, in pratica, occorre solo effettuare il relativo versamento tramite bollettino postale, indicando la causale relativa (“Quota benefattore”, “Quota sostenitore”, “Offerta libera”).

  • Assegnare il proprio 5 per mille dell’IRPEF all’Associazione San Francesco ONLUS. Vedi 5 per mille.
  • Trovare tra i propri conoscenti (parenti, amici, colleghi, vicini ecc.) quante più persone disponibili a versare periodicamente una somma a favore della Mensa o assegnare il 5 per mille (vedi punti precedenti).
  • Organizzare eventi (concerti, spettacoli, lotterie, raccolte di beneficenza, ecc.) e devolvere il ricavato alla Mensa.
  • Donare alla mensa materie prime (es. alimenti, detersivi, posateria di plastica, ecc.)
  • Lavorare come volontario presso la Mensa (cucina, preparazione degli ingredienti, servizio agli utenti, pulizie, servizi esterni ecc.)
  • Lavorare come volontario nel ramo organizzativo dell’Associazione S. Francesco (lavoro amministrativo, pubbliche relazioni, ricerca di finanziamenti, ecc.)
  • Altre forme di collaborazione. L’Associazione S.Francesco è aperta ad ogni altra forma di collaborazione: per eventuali proposte vedi CONTATTI.